iQmoaE9OTBc545WU
Italian 04/07/2016
Editor: Miraggi Edizioni  
66 reads 1 Embed
Abstract
Un romanzo biografico emozionante sulla vita di Vladimir Jašcenko, campione e primatista mondiale di salto in alto sovietico della seconda metà degli anni Settanta. Conosciuto da tutti come Volodja, Jašcenko irruppe sulle prime pagine delle cronache sportive di tutto il mondo nell'estate del 1977, quando batté il record mondiale di salto in alto ad appena diciotto anni. In Italia divenne particolarmente popolare nel marzo dell'anno successivo, allorché, in occasione dei campionati europei indoor di atletica leggera di Milano saltò 235 centimetri, certificando l’unicità del proprio talento. Il romanzo è basato su innumerevoli fonti e documenti, e sulla testimonianza diretta del coautore Igor' Timohin (amico dell'atleta e autore in Ucraina di un libro sull'argomento). La vicenda sportiva breve e unica di un personaggio anticonformista per l'ambiente sovietico di quegli anni, la vita tormentata di un campione, dall'ascesa dei primi incredibili “voli” alla brusca interruzione per infortunio, e quindi, alla parabola discendente, conclusasi con la tragica caduta di una vita ai margini e di una morte prematura.
Giuseppe Ottomano è nato a Bari nel 1965 e risiede a San Donato Milanese, dove lavora come impiegato in una multinazionale. Ha collaborato attivamente ai siti SportVintage e alla rivista telematica Pianeta Sport, dove ha pubblicato numerosi articoli in materia di storia sportiva. Igor’ Timohin è nato a Vladivostok (Russia) nel 1953 e vive a Zaporož’e, la città di Jascenko, dove lavora in un centro medico. Nel 2009 ha pubblicato in Ucraina il romanzo Sektor Vysotu (Divisione altezza), sempre dedicato alla figura di Vladimir Jašcenko.
Login to read
click here
Reading options

A A A A A
fullscreen
  Search Phrase  
Reviews
M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M M
Load more
Index
M M M M M M M M
THE END


Bookmark options

  Add bookmark at this word